L’Ottobrata Romana


I primi giorni d’ottobre sono uno dei momenti più belli della città di Roma, per il suo clima atmosferico in primo luogo, ma anche per l’evocazione di una delle feste popolari che sono rimaste incardinate nell’immaginario: le Ottobrate.
Arrivava il vino nuovo e quello vecchio andava fatto fuori…
Nel geoblog è stata scritta questa storia nella geografia di Testaccio,sul suo epicentro: il Monte dei Cocci.

Bookmark and Share
  1. #1 di CarloJ il 9 ottobre 2009 - 11:15

    Un’occasione per riprendere le sane usanze de ‘na vorta, coi baccanali e le danze dionisiache, la fojietta e ‘na fettina de porchetta, per rendere di nuovo leggiadra e spensierata la Roma bella che nun ce sta più, nzozzata tutta da ‘sti quattro morti de fame (immigrati da tutto er monno) che la usano solo come secchio pe’ li mejio mortacci loro de cartacce e cazzatelle varie…

(non verrà pubblicata)